Dopo due giorni, continuo a viaggiare verso Sud e questa volta la mia meta è Mendocino, a 300 km di distanza da Eureka. Prendo la strada che mi ha suggerito Marceau, “Avenue of the Giants”.

Anita’s Riding Tip:
la “Avenue of the Giants” è un’autostrada panoramica che attraversa l’Humboldt Redwoods State Park, il parco delle sequoie giganti dove si trovano molte attrazioni naturali come l’Immortal Tree, una sequoia di oltre 950 anni alta 76 metri. Info sul sito: avenueofthegiants.net

Sì, le sequoie sembrano proprio giganti che ammantano il luogo rendendolo scuro e un po’ pauroso. Mi fermo spesso ad ammirarle. Sono tra gli alberi più grandi del mondo, e mi ricordano gli enormi alberi delle foreste tropicali nel Parco Nazionale del mio Paese. Noto un segnale, “Ride in a Tree”, così vado a dare un’occhiata sul posto. Incredibile! È veramente l’opportunità di correre in moto attraverso un albero!
Un albero talmente grande che hanno potuto costruirci una strada dentro!!

USA: EUREKA - BISHOP - Givi Explorer

Continuo il mio viaggio su un percorso tortuoso e serpeggiante verso Leggett e poi lungo la costa fino a Mendocino. Sta facendosi buio e mi dispiacerebbe non raggiungere in tempo, finché c’è luce, il mio rifugio per la notte situato a Little River, 3 km a Sud di Mendocino. Mi mancano solo 8 km per arrivare alla casa, nel bel mezzo della foresta di sequoie. Dave, il padrone di casa, ha una brutta influenza e mi propone di dormire in una roulotte dietro casa. È un’esperienza che mi diverte, trascorrere 2 notti nella roulotte, anche se mi sento un po’ inquieta quando scende la notte, col suo silenzio spettrale.

Prima di andarmene Dave, che è un motociclista, mi suggerisce di lasciar perdere la freeway e di prendere piuttosto la Highway 12. Ha ragione. Sebbene questa strada sia più lunga, tortuosa, stretta in certi tratti ed io debba fermarmi più volte a causa di lavori in corso, vale la pena percorrerla anche solo per il panorama. Mi sembra di essere in un altro mondo! La vista delle montagne circostanti è stupenda. E io faccio un sacco di foto.

Anita’s Riding Tip:
quella che è comunemente chiamata Highway 20 è la California State Route 20 (SR 20) che attraversa una fantastica zona di laghi e montagne. Per saperne di più visita il sito aaroads.com/california/ca-020ea.html e per conoscere la situazione del traffico dai un’occhiata su http://dot.ca.gov/hq/roadinfo/sr20

Come mi avvicino alla città di Williams, vedo un sacco di frutteti lungo la strada. Ci sono anche dei banchetti dove vendono le pesche ma non posso fermarmi perché ho fretta. Raggiungo il Lago Tahoe verso il tramonto, ma il campeggio elencato sul mio GPS risulta non esistente. Devo viaggiare ancora 50 km a Sud del Lago Tahoe per trovarne un altro. Sono già veramente molto stanca, ma non posso permettermi di scegliere in motel economico qui, perché è sempre troppo caro per le mie tasche. Mentre percorro la parte più a Sud del Lago Tahoe, noto un cartello con scritto “Emerald Bay”. È tardi, ma vado a dare un’occhiata. La Baia di Smeraldo è bella, e scommetto che alla luce del sole sarebbe ancora più bella.

Anita’s Riding Tip:
sul sito parks.ca.gov/?page_id=506 trovi tutte le info relative all’Emerald Bay State Park. Compresi i periodi di apertura del campeggio e le gettonatissime attività in barca.

Mi sbrigo a ritornare in sella dopo aver scattato alcune foto alla Baia di Smeraldo. È quasi buio e ancora non ho trovato un posto dove trascorrere la notte. Devo perdere un altro quarto d’ora aspettando in un sito in costruzione dal momento c’è solo una strada aperta al traffico. Finalmente, dopo aver viaggiato per 527 km totali, raggiungo il campeggio e picchetto la mia tenda nella prima piazzola libera che trovo. Mamma mia, sono davvero esausta!!

La mattima mi sveglio tardi, non ho dormito granché. Immagino il motivo… tutte le volte che dormo in tenda, viene sempre a piovere nel cuore della notte! Questa volta però trovo una nota sulla mia moto, lasciata dai ranger che mi chiedono di passare in ufficio per la mia registrazione. Dopo aver insaccato la mia roba, vado all’ufficio e mi fanno pagare 35 dollari per aver campeggiato in una piazzola destinata ai camper.
Cerco di spiegare al ranger che quando sono arrivata ieri notte era molto buio, il campeggio non era illuminato, e io ero veramente esausta. Non ho nemmeno usato gli agganci ai servizi di acqua ed elettricità sul posto! Ma il ranger rifiuta di ascoltarmi e pretende che io paghi l’intero importo. Sono davvero incavolata, ma non ho scelta. Penso che questa sarà ricordata come la piazzola di campeggio più cara di tutta la mia vita!
Ciò nonostante, il viaggio di oggi lungo la Highway 395 è veramente spettacolare! Speravo di visitare oggi lo Yosemite National Park, sfortunatamente la strada per il Parco al Passo Tioga è chiusa a causa della neve.

La strada diventa ancora più bella quando prendo la Highway 120, al lato opposto, per raggiungere Bishop. Ogni 10 minuti faccio sosta per scattare una foto. Devo proprio. È troooppo bello!! Ci sono momenti in cui mi sembra di essere in Tajikistan. Quando vedo i campi di erba rossa e le montagne incappucciate di neve. O i cespugli colorati di arancione, marrone e giallo. C’è anche qualche formazione rocciosa lungo la strada. Sono così contenta di averla presa, non è solo bella, ma anche così deserta che posso contare le volte che incontro altri veicoli.

USA: EUREKA - BISHOP - Givi Explorer
PIC-21

L’EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO

PROSSIMA TAPPA:
USA: BISHOP – DEATH VALLEY NATIONAL PARK

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI