Dopo un lungo viaggio di 30 ore con due scali da Buenos Aires – Atlanta – New York, raggiungo finalmente l’aeroporto internazionale di Heathrow, Londra alle 6.45 del mattino. Sono così stanca e assonnata a causa della mancanza di sonno, ma sono felice di rivedere la mia ex studentessa Eleanor, dopo 22 anni. Non è cambiata neanche un po’. Viene a prendermi all’aeroporto e ci dirigiamo al Terminal 3 per prendere il mio amato figlio, Emiershah. Non lo vedo da 6 mesi, non siamo mai stati separati così a lungo, quindi sono in lacrime. Sono un po’ triste perché mio figlio maggiore non è riuscito ad incontrarmi a Londra a causa di un impegno di lavoro.

Arriviamo a casa di Eleanor a Rickmansworth e dopo un po’ di riposo comincio a domandarmi perché non ho ricevuto nessun messaggio dal mio agente a Buenos Aires riguardo la mia moto. GD è stata inviata a Londra prima di me, quindi dovrebbe aver già raggiunto Londra a quest’ora. Dopo una serie di telefonate da incubo qua e là per scoprire la posizione di GD, ma non riuscendo a localizzarla, decido di chiedere aiuto a Lillian Hobbs, un’amica motociclista. Avendo già spedito la sua moto per via aerea diverse volte nei suoi precedenti viaggi, sapeva come e dove localizzare GD. Finalmente ci informano che la moto si trova al magazzino della British Airways Cargo. Dopo averle raccontato della mia frustrazione nel cercare informazioni alla dogana inglese sulla procedura di sdoganamento per la mia moto e di come hanno passato la mia telefonata di persona in persona finendo col non darmi nessuna informazione, Lillian mi consiglia di andare direttamente al centro della British Airways Cargo e parlare con il personale. Eleanor mi accompagna all’ufficio della British Airways Cargo e fortunatamente ricevo un aiuto gentile ed efficiente dal signor Frankie e dal signor Bryan. Si sono fatti in quattro per aiutarmi. In un paio di ore GD è stata sdoganata e ho sfrecciato sull’asfalto inglese nella fredda notte invernale. In quel momento ero molto stanca perché non dormivo da 60 ore!!!

I giorni seguenti sono stati spesi nella manutenzione generale di GD, in quanto al momento ha percorso metà del mio itinerario totale. Anche il nuovo set di gomme spedito da Hong Leong Yamaha Motor è arrivato. Grazie a Hong Leong Yamaha Motor per l’aiuto e il supporto e grazie anche a Eleanor per avermi accompagnata qua e là per sbrigare i miei affari. Sarebbe stato difficile farlo se non ci fosse stata lei.

Nel Regno Unito ho trascorso 3 settimane straordinarie piene di attività. Innanzi tutto l’evento Ace Cafe Adventure Day. Lì ho incontrato un sacco di persone incluse due donne motocicliste musulmane (Noorah e Jan), e alcune iscritte al Women International Motorcycle Association (Sheonagh, Pat, Janet e Barbara).

Ho anche conosciuto il mio idolo tra le donne “adventure rider”, Tiffany Coates. Questa donna straordinaria ha zigzagato per il mondo a cavallo della sua fidata GS per anni. Ci siamo sentite tramite Facebook per qualche tempo e mi ha dato un sacco di consigli e suggerimenti. È stato così bello incontrarla finalmente di persona, e un onore quando mi ha invitato a casa sua a Lands End, il punto più a ovest del Regno Unito, a circa 500 km da Londra, invito che ho accettato.

Anita Yusof arriva nel Regno Unito - Givi Explorer

 

A Lands End, Tiff mi ha portata al punto più a ovest del Regno Unito. La vista era bellissima ma la giornata era molto ventosa, Trascorriamo un po’ di tempo ammirando il panorama e poi ci dirigiamo a casa dei suoi genitori a circa 50 km di distanza. Ho conosciuto Charlie e Margaret che hanno vissuto in Malaysia dal 1969 al 1972. È stato così bello sentirli ricordare quei giorni vissuti in Malaysia e domandarmi se questo o quel posto esistono ancora.

Anita Yusof arriva nel Regno Unito - Givi Explorer

 

Anita Yusof arriva nel Regno Unito - Givi Explorer

 

Tornata a Londra, vengo invitata alla residenza dell’ambasciatore per parlare alle donne rappresentanti dell’alta Commissione Malese. Sua Eccellenza Dato Ahmad Rasidi e la moglie, Datin Rosilawati, mi hanno dato un caldo benvenuto insieme a circa 50 studenti Malesi arrivati fin da Brighton. Anche alcuni miei sostenitori arrivati da Windsor erano lì per conoscermi. Oltre a loro, Asa Okhvist, segretaria di WIMA WORLD, e rappresentanti dei canali tv malesi TV3 e RTM, anche sis Haliza e sis Zaharah Othman erano presenti per intervistarmi.

Anita Yusof arriva nel Regno Unito - Givi Explorer

 

Gli ultimi giorni a Londra li ho trascorsi insieme a sis Zaharah che mi ha portata a vedere la città. Abbiamo visitato il mercato di Portobello, British Museum, National Portrait Gallery e Trafalgar Square. Mi ha anche filmata mentre giro in moto per la città. Anche Jan e Noorah ci hanno accompagnate. Grazie mille a tutti per la gentile ospitalità.

Anita Yusof arriva nel Regno Unito - Givi Explorer

 

Finalmente arriva il momento di salutare Londra. Noorah viene a salutarmi e mi accompagna per qualche chilometro, poi mi avvio verso Brighton tramite M23, a circa 108 km di distanza, per incontrare un’altra amica motociclista, Sue Barnes. La strada inglese è fantastica ma devo stare attenta a non guidare sul lato sbagliato. Ho passato 6 mesi guidando a destra quindi ora sono veramente goffa. AHAHAH!! È una giornata molto ventosa a causa del temporale che ha colpito il sud del Regno Unito nei giorni precedenti. Sue mi aspetta ad un’area di sosta prima di Brighton e mi accompagna a casa sua. Mi consiglia di prendere il traghetto da Newhaven (vicino a dove abita) per arrivare in Francia in quanto è molto più facile rispetto a partire da Dover. Passo 2 notti a casa di Sue e mi porta a vedere la zona vicino al molo di Brighton. Mi ha anche aiutata a pagare il biglietto del traghetto (48 Sterline) e mi ha dato consigli sull’equipaggiamento da avere e le regole per i motociclisti in Francia di cui non sono a conoscenza, come gli adesivi riflettenti sul casco, indossare un gilet giallo e riflettente, due etilometri e una lampadina di ricambio. In caso mi fermasse la polizia non avere queste cose può risultare in una multa. Non ho nulla di tutto ciò (eccetto la lampadina di ricambio), e sono molto grata a Sue per avermi dato le sue.

L’EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO


PROSSIMA TAPPA:
FRANCIA

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI