Il numero dei modelli 2022 presentati a EICMA è risultato talmente alto da farci decidere di dividere questo dossier in due parti. Iniziamo per una volta dalle piccole e medie cilindrate (per l’esattezza da 125 a 800 cc); prossimamente troverete sul portale la seconda “puntata” dedicata alle reginette dei grandi viaggi: maxi-enduro e granturismo sopra il litro.

LE PICCOLE E LE MEDIE

APRILIA Tuareg 660

Il nuovo modello della piattaforma Aprilia 660. Polivalente, come la chiama il produttore, la Tuareg promette divertimento nella guida entro e fuoristrada, da seduti o in piedi, offrendo una dotazione da vera adventure. A renderla tale è il risultato del setting meticoloso che ha coinvolto le sospensioni e la rigidità dell’inedito telaio composito. Il suo bicilindrico offre più tiro ai bassi e medi regimi. Il serbatoio contiene 18 litri di carburante. Tre le varianti colore per questa nuova enduro stradale.

 

BENELLI TRK800 Adventure

Periodo d’oro per il marchio italo-cinese, che arriva al nuovo anno con un asso nella manica: una nuova “viaggiatrice” con le carte in regola per trovarsi un posto al sole. Comoda, protettiva, tecnicamente dotata, la TRK800 riprende lo stile della 502 portando la vocazione avventurosa ad uno step più alto, anche grazie alle prestazioni messe in campo dal bicilindrico fronte marcia da 754cc. Da segnalare, la forcella Marzocchi e il mono posteriore regolabili, la ruota anteriore da 19”, il doppio faro a led, l’aggressivo parafango anteriore, il display TFT da 7” nel cruscotto.

 

CF MOTO 800MT and 700 CL-X ADV

Presenza costante a EICMA con gli ATV, nell’ultima edizione CF MOTO si è presentata per la prima volta ai visitatori con la gamma “due ruote”. Le novità di cui vogliamo parlarvi sono due; partiamo dalla 800MT in versione Touring, spinta da un bicilindrico da 799cc (quello della KTM 790), dotata di ruota anteriore da 19”, cerchi a raggi, ottima dotazione elettronica (compreso il controllo di acceleratore e di trazione cornering). Non manca lo schermo TFT da 7”. Di serie sulla versione da viaggio anche manopole riscaldate e sensori pressione pneumatici. L’altra moto presente allo stand, della quale non abbiamo ancora le immagini ufficiali, è la 700 CL-X ADV, versione pensata per un turismo on-off, spinta da un motore di architettura Kawasaki. Manubrio e parafango alti, sella comodissima, cerchi a raggi, gomme tassellate, cupolino trasparente, borse laterali, fanaleria a Led e cruscotto digitale.

 

 

FANTIC Caballero 500 Explorer

L’elegante nuova versione di questa scrambler rimane perfetta per gli sterrati aggiungendo, rispetto alla 500 Rally, un’inedita attitudine al turismo. Il look un po’ vintage, che piace, qui è molto evidente, così come la cura per i particolari e la verniciatura. Da segnalare: il manubrio con traversino paracolpi, le sospensioni con ampia escursione, regolabili in compressione e precarico, le piastre di sterzo in alluminio, il color bronzo/bianco del serbatoio, le griglie su radiatore e faro, il parafango e gli scarichi alti. Le gomme sono le tassellate Michelin Anakee Wild. Di serie anche borse morbide e portapacchi. L’altezza della sella non mente: 860 mm.

 

KAWASAKI Versys 650
Nuovo look, con linee più moderne e più tecnologia per la versione 2022 di questa crossover. In altre parole, la Versys di media cilindrata guarda più da vicino la sorella 1000. In campo troviamo rinnovati convogliatori del radiatore, parabrezza regolabile su 4 posizioni, tutta la fanaleria a Led e un motore ora dotato di controllo di trazione KTRC. La strumentazione acquisisce un display TFT a colori da 4,3”. La vocazione per le lunghe distanze è confermata anche dalla capacità del serbatoio: 21 litri.

 

KL Raticosa 500X

Il marchio si è guadagnato l’interesse di pubblico e stampa con una Adventure di media cilindrata curata e completa (una tendenza destinata a crescere ulteriormente? Forse non sono così necessari grandi propulsori e 100 e passa cavalli per viaggiare?) e con un look che anticipa l’equilibrio che poi si ritrova tra peso e prestazioni. Ruote da 19” e 17”, cerchi a raggi, gomme leggermente tassellate. Convincono anche le sospensioni a lunga escursione (Kayaba) e i freni (impianto a tre dischi con profilo a margherita). A spingerla è un collaudato bicilindrico parallelo di 471cc che eroga 48 cv e che lavora su due Power Mode. Altro da segnalare: Luci full led e display LCD multifunzione. Di serie paramotore, paramani, cavalletto centrale, paracoppa in lega leggera.
Il suo nome omaggia un Passo montano, tra Bologna e Firenze.

 

KTM 390 Adventure

Il look lo avvicina alle sorelle maggiori ma la scelta della Casa, per la versione 2022 di questo apprezzato modello conta su accorgimenti tecnico/estetici che non lo snaturino, per restare in cima alle preferenze di chi cerca una cilindrata medio-bassa adatta a viaggiare. Novità sull’elettronica (due Riding mode) con controllo di trazione che tiene conto dell’angolo di piega nella guida off-road. I cerchi sono in alluminio pressofuso a 5 razze sdoppiate. Non cambiano motore e sospensioni. Il serbatoio contiene 14,5 litri di carburante, capacità che consente alla moto di percorrere quasi 400 km.

 

KYMCO AK550 ST

In questa panoramica entrano di diritto anche due scooteroni: il primo è la versione Sport Touring 2022 dell’AK 550. L’ST guarda a un pubblico interessato a raggiungere mete lontane nel massimo comfort e senza rinunciare alla guida sportiva. Condivide con l’AK550 motore e ciclistica ma offre una livrea più protettiva, con scudo e parabrezza ampi. Anche la strumentazione digitale è nuova, così come la cinghia utilizzata per la trasmissione finale, più silenziosa. Da menzionare è anche l’acceleratore ETS che ora gestisce anche la trazione TCS. In sella a questa nuova versione Kymco, si parte premendo il tasto smart key e si viaggia avendo a disposizione anche il Cruise control.

 

MOTRON X-Nord 400

Al segmento delle basse-medie cilindrate si aggiunge nel 2022 questa touring enduro prodotta dal rinato Motron, marchio del gruppo KRS. Si tratta di una concept crossover (al momento in fase di omologazione) della quale si attendono i dati tecnici completi. Notiamo: telaio a traliccio, forcella a steli rovesciati, ruote di tipo entro e fuoristrada leggero, una sella accogliente. Il motore è un bicilindrico raffreddato a liquido da 43 cv.

 

RIEJU Aventura 125

La casa spagnola mette in commercio una trail da 125cc perfetta per i 16enni, che all’uso di tutti i giorni abbina una certa attitudine al mototurismo. Motore mono raffreddato a liquido da 15 CV, cambio a 6 marce, forcella a steli rovesciati, ruote tassellate, fari a Led e impianto frenante con dischi (3) sulle due ruote. Ottima per iniziare a lasciare la città e facile da guidare, si fa notare per il frontale con doppio proiettore verticale. Di serie, portapacchi, cupolino, paramani e paracolpi.

 

SYM Husky ADV

Il secondo “Adventure scooter” della rassegna. I dettagli che lo rendono tale partono dal suo profilo, che ricorda quello dell’Honda X-ADV, il capostipite di questa categoria. Si aggiungono elementi tecnici come il manubrio rialzato, in stile enduro, e senza plastiche, il mono ammortizzatore posteriore montato lateralmente, le ruote da 13” con gomme leggermente tassellate, l’ottima capacità del serbatoio (15 litri), tanto spazio sotto la sella. Le dimensioni “da grande” fanno un po’ a pugni con la cilindrata di soli 150 cc. e 14,7 cv di potenza. Interessante il sistema anti lift (A.L.E.H.) introdotto, che rende il veicolo più stabile. Motivo di vanto sono anche il display TFT a colori e la fanaleria a led.

 

VOGE 300 GY Rally

Il marchio premium del colosso cinese Loncin ha presentato al Salone di Milano una enduro stradale con caratteristiche che la rendono idonea a viaggi “misti”, con tratti non proprio facili. A confermarlo sono le misure delle ruote (21” e 18”), con cerchi a raggi e gomme tassellate. La forcella a steli rovesciati e il mono posteriore (installato su di un forcellone oscillante in alluminio) aiutano a mantenere un’altezza dal suolo di 280 mm. Questa VOGE è dotata di luci a Led, display digitale, parabrezza e paramotore. il peso a secco non arriva a 140 kg, il motore, da 292cc, eroga 29 CV ed è dotato di iniezione elettronica Bosch.

 

YAMAHA Ténéré 700 Rally Edition

Un omaggio alla moto che ha reso accessibili i Rally Raid e che ha dato uno scossone alla voglia di esplorare il mondo su due ruote. Dopo l’aggiornamento del 2019, che ha portato alla vendutissima 700, Yamaha mette mano alla gamma colori e introduce la Rally Edition, versione iconica capace di evocare la tradizione (che ha toccato i 40 anni e alla quale poche moto possono aspirare) grazie alla livrea in Heritage White, la grafica Speed Block rossa, la sella bicolor e i cerchi in color oro! L’equipaggiamento di serie è ricchissimo di accessori originali, a partire dal terminale realizzato per Yamaha da Akprapovic.

 

IT – AreYouAnEXP

FOLLOW US

Registrazione Newsletter

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETER