Dopo il caldissimo Uzbekistan, mi sono sentito enormemente sollevato di poter finalmente guidare nel più freddo e montuoso Kirghizistan! La gente qui è molto ospitale e con quel poco di russo che ho imparato, sono riuscito ad effettuare alcune conversazioni (molto elementari), che finivano sempre con il bere molta vodka. Probabilmente per bere via l’imbarazzo e le incomprensioni durante le nostre conversazioni di alto livello. La vodka qui è economica (qualche dollaro per una bottiglia), e in effetti… sorprendentemente buona! Anche quando te la offrono alle 9 del mattino…

Guidando attraverso il distretto di Toktogul, mi sono imbattuto in un gioco di cavalli “funky”.
Rugby o polo su cavalli con una capra morta? Esiste! Il “Buzkashi” o “Kok Boru” è uno dei più famosi giochi tradizionali di equitazione in Kirghizistan (e in Asia centrale). Scopo del gioco? Provare a lanciare la carcassa della capra in porta!
Ci sono due squadre con 12 giocatori ciascuna, di cui solo 4 di ogni squadra sono ammessi in campo in qualsiasi momento. Si gioca in due tempi di 45 minuti e sembra abbastanza faticoso! A volte si appendono a testa in giù sul cavallo per poter recuperare la capra da terra. Assolutamente incredibile!

Procedendo più avanti verso Bishkek sono rimasto sorpreso dall’incredibile bitume! Il passo di montagna Tieo Ashuu in Kirghizistan è stato davvero ipnotizzante! Vista fantastica, niente auto, bel tempo e curve perfette. Per una volta ho desiderato avere una moto da strada….

Paradiso del fuoristrada ed edifici abbandonati
Visto che sono nel paradiso del fuoristrada, ho deciso di fare un giro di 4 giorni in montagna attraversando il passo del Tosor, che ha alcune recensioni notorie online. Vediamo come la mia Belle gestirà questo passo roccioso alto 4000 metri! Sulla strada per Tosor sono passato dal complesso Aalam Ordo vicino al lago Issyk-kul. Costruito nel 2009, era un centro destinato alla scienza, alla cultura e alla spiritualità. La comunità avrebbe vissuto in più di 360 yurte. La visione dell’ex presidente era grandiosa e si sperava di promuovere una nuova generazione che potesse portare un premio nobel in Kirghizistan. Purtroppo ha fallito ed è ora abbandonato. Le yurte, i murales sbiaditi e alcune statue sono l’unica cosa rimasta…

Risalire il passo dei 4000 m. è stata dura. Nevicava, il mio motore faceva fatica per la mancanza di ossigeno, ma mi stavo godendo la vista e la corsa! Erba, ghiaia, fiumi, montagne, montagne, neve, freddo, terreno difficile, potenza del motore insufficiente e vista fantastica, questo passo ha tutto! Scendendo dall’altra parte, sono entrato in una bella valle! Ha smesso di nevicare, il cielo si è un po’ schiarito e di tanto in tanto il sole ha potuto gettare i suoi ultimi raggi sul fiume serpeggiante. Questo deve essere il posto perfetto per accamparsi. Allora facciamolo e accampiamoci per la giornata!


 
Dopo la neve e la pioggia arriva il sole, o almeno per un po’. Il tempo sulle montagne del Kirghizistan è piuttosto imprevedibile. La notte prima mi sono svegliato con una bella coltre di neve fresca e ora è tornato “normale” con una bella giornata di sole e qualche arcobaleno davanti!
Arrivando in una sorgente calda locale, ho incontrato una famiglia del posto con i loro figli. Ogni volta mi sorprende quanto siano felici, curiosi e spontanei (e a volte un po’ timidi)! Probabilmente è stata la prima volta che hanno visto un turista su una moto! Dopo aver dato loro dei biscotti che ho preso, hanno iniziato a ridacchiare. Ora è il momento della foto di famiglia!

Troppo profondo da gestire
Un attraversamento del fiume dopo l’altro, continuo la mia strada lungo questa valle fiabesca. Mi stavo facendo strada a piedi attraverso gli ultimi fiumi, ma purtroppo sono diventati troppo grandi a causa di tutta la pioggia delle montagne. Non ce la farò mai ad attraversare quest’ultimo fiume! Un bulldozer aveva cercato di riparare il guado, ma a causa dell’alta corrente, diverse rocce si staccavano continuamente e sarebbe stata una missione suicida se l’avessi attraversato. Un mandriano è passato con la sua mandria e ha guidato i suoi cavalli a pancia in giù attraverso di essa. Semplicemente pazzesco! Il mio cavallo d’acciaio non avrebbe avuto alcuna possibilità.

Dico gentilmente “Buongiorno” ad alcuni compagni australiani che erano lì per una gita in mountain bike e mi accampo per la notte. Il giorno dopo il livello del fiume è sceso un po’, ma purtroppo non secondo i miei desideri. Ho pensato ad un piano e ho iniziato a spostare alcune rocce nel fiume per deviare l’acqua e fare una specie di guado. Dopo 30 minuti alcuni abitanti del posto hanno iniziato ad aiutarmi e alle 9 del mattino abbiamo deviato l’intero fiume e fatto un vero e proprio guado! Qualche minuto dopo tirano fuori la vodka e passano la bottiglia per un giro di vittoria (avevano anche loro bisogno di attraversare il fiume con l’auto). È ora di portare la moto sull’altra sponda! (si spera in un solo tentativo dopo quella vodka…).

Dopo queste intense traversate fluviali e passi di alta montagna, la crociera attraverso la gola di Eki-Naryn e i paesaggi verdi, è stata piuttosto sorprendente e tranquilla. Il Kirghizistan è uno dei miei paesi preferiti per quanto riguarda la diversità della natura e la possibilità di andare in fuoristrada.

Una Reunion a 3000 m
C’era un festival nazionale del gioco dei cavalli nel remoto lago Song Kul (3000m alt.) in mezzo alle montagne e lì mi incontravo con alcuni amici tedeschi e olandesi che avevo conosciuto in Turchia. Abbiamo guidato insieme per qualche settimana e non li vedevo da mesi, quindi sarà una rimpatriata fantastica. Sulla strada per il lago, mi sono imbattuto in questa bellezza di un passo di montagna! Angoli di ghiaia perfetti, campi di erba infiniti, colline ondulate, cavalli selvaggi e panorami fantastici!
Durante i mesi estivi più caldi solo un gruppo di nomadi e pastori vive vicino al lago. D’inverno è desolato perché questo posto diventa freddo come -30°C con un record di -54°C!
Ho incontrato i miei amici, ho guardato alcuni giochi a cavalli (polo di capra, ruba la figlia, corse, ecc…), ho cavalcato alcuni cavalli al tramonto e, a sorpresa, la sera hanno organizzato un fantastico falò con musica da sballo! Chi avrebbe mai pensato che ci sarebbe stata una fantastica festa sul lago a 3000m con birre a buon mercato, vodka e ragazze nude! Beh… quest’ultima potrebbe non essere vera… Ma questo sta a voi scoprirlo quando andrete in Kirghizistan.

Sono davvero stupito da tutte le valli pazzesche e bellissime che ho scoperto in Kirghizistan! Verdi campi erbosi e colline, cime di montagne innevate, cavalli selvaggi, tranquilli ruscelli fluviali e sentieri infiniti e passi di montagna con il risultato di un sorprendente Off roading: Passo Tosor, valle UchE, gola Eki Narin, passo Kok Jarti, lago Song Köl, passo Moldo Ashuuu e molti altri!

 

GUARDA LA GALLERY

EQUIPAGGIAMENTO MOTO

Per chi vive il viaggio in moto come un’avventura, GIVI propone un’ampia gamma di accessori dedicati alle situazioni piu estreme:

Givi Adventure attitude

LEGGI ANCHE

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI