Il viaggio che abbiamo compiuto quest’estate, verso la Norvegia, precisamente alle Isole Lofoten, non si è rivelato un semplice viaggio fra amici.

ROAD TO NORWAY è un messaggio di SPERANZA, un inno alla vita.

Tutto è nato da una promessa fatta all’amico Davide alla vigilia del suo delicato trapianto di cuore avvenuto a novembre 2016.
Quella promessa volevamo mantenerla ad ogni costo, lo abbiamo fatto, abbiamo celebrato la sua nuova vita, ma abbiamo anche voluto rendere onore al suo Angelo custode, che gli ha permesso di poter continuare a vivere, alla famiglia di questo angelo, a tutti i medici e infermieri che quotidianamente lavorano, con passione e dedizione, per salvare vite, al Policlinico S.Orsola di Bologna e all’Associazione Trapianti di Cuore ATCOM, che ha seguito e tuttora segue il nostro amico Davide. (www.atcomonline.it).

Associazione che ha fondato e creato il TETTO AMICO, unica struttura in Italia che ospita gratuitamente i pazienti e le loro famiglie all’interno della struttura ospedaliera, prima – durante – dopo l’intervento.
Un grande supporto.

Road to Norway ci ha insegnato molto, ci ha aggregati ancora di più, ci ha emozionati nel viverlo in prima persona, ma ancora adesso ci sta regalando emozioni grandi nel rivederci in questo cortometraggio e nel sapere che stiamo trasmettendo tutte le nostre emozioni ad altre persone, innestando in loro il sano messaggio che volevamo sin dal principio trasmettere: “Anche dopo un intervento delicato, abbiamo il diritto e dovere di vivere la nostra vita al 100%, onorando chi ci ha regalato questa nuova possibilità, diventando messaggeri di quanto sia bella la VITA. Donare è fondamentale, donare è vita.

7469 Km in 14 giorni, attraverso 6 paesi ( AUSTRIA – GERMANIA – DANIMARCA – NORVEGIA – SVEZIA – REPUBBLICA CECA ), 4 capitali ( VIENNA – OSLO – COPENAGHEN – PRAGA ), microclimi e temperature diverse, ci hanno forgiato nello spirito, rafforzandoci mentalmente. Davide ha dimostrato che niente può fermarci se la testa e la determinazione sono completamente sincronizzate fra loro.

ROAD TO NORWAY: “CHI DONA IL CUORE NON NE RIMARRÀ MAI SENZA”.

Il viaggio:

La Norvegia ci ha regalato sempre panorami mozzafiato, le strade che aggiravano i vari fiordi erano splendide. La gente al nord si comporta molto bene per strada, ci facilitavano nel sorpasso spostandosi in parte o mettendo fuori la freccia per avvisarci che potevamo superare. Le aree di sosta erano sempre molto assortite, potevamo trovare di tutto, mi ha lasciato veramente stupito in positivo. La Norvegia è un paese molto pulito, la gente è disponibile nell’aiutarti, unica “pecca” per noi italiani è che è un paese molto caro. Un caffè americano costava sui 4 euro…

Mi aspettavo costasse molto la benzina, invece costa meno che qui in Italia ( 1,5 euro a litro fino a 1,7 euro a lt ).

L’arrivo alle Isole Lofoten è stato un momento magico, sapevamo di aver raggiunto il nostro obbiettivo nei giorni programmati ( 7 ), eravamo consapevoli che avevamo mantenuto la promessa e che era arrivato il momento di regalare un momento magico al nostro amico Davide, donandogli la targa incisa col pirografo con su scritto: ” CHI DONA IL CUORE NON NE RIMARRÀ MAI SENZA”.

Quando Davide l’ha piantata nel terreno, di fronte alla spiaggia più famosa delle Lofoten, mi sono commosso.

Incredibile come il meteo, in quel punto, stesse cambiando velocemente. Siamo arrivati con un bellissimo sole, dopo 1 ora i nuvoloni erano quasi a livello della strada.
Avevo sentito parlare delle Lofoten come un paradiso terrestre, ma non credevo fossero così belle. Queste montagne ricoperte di verde che si affacciano su lagune e golfi di acqua azzurra cristallina, sono un bellissimo colpo d’occhio.

Un altro momento emozionante, per quello che mi riguarda, è stato in Svezia, appena passato il confine abbiamo visto le prime renne attraversarci la strada.Mi sono emozionato. Dopo soli 5 km dal primo avvistamento, abbiamo avuto la fortuna di percorrere 3/4 km con una renna che correva in mezzo alla carreggiata nel nostro senso di marcia, ripreso tutto con la GoPro ovviamente.

La natura in quei posti, riesci a viverla al 100%, soprattutto in motocicletta. Questa fa si che tu riesca a vivere esperienze uniche, che non si possono spiegare o trasmettere.

La Svezia invece ci ha delusi. Il paesaggio è assolutamente uguale dal 1° all’ultimo km, sempre e solo piante, per tutta la strada percorsa. La gente è molto meno disponibile ad aiutarti, le strutture e le vetture sono indubbiamente rimaste sotto l’influenza della ex Unione Sovietica della Guerra Fredda. Si nota proprio lo stacco tra Norvegia e Svezia.

Abbiamo incontrato, lungo il viaggio, tante persone che stavano affrontando un viaggio in moto, alcuni italiani, altri stranieri. Con tutti quanti abbiamo sempre scambiato due parole, perché è sempre piacevole imparare e conoscere qualcosa di nuovo. Soprattutto durante un viaggio.

Noi abbiamo portato il nostro messaggio in giro per l’Europa.

IT – AreYouAnEXP

FOLLOW US

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI