PARTENZA

17 Aprile del 2013

FINALITÀ

– Fare il giro del mondo.
– Utilizzare la stessa motocicletta lungo l’intero viaggio
– Non utilizzare GPS o altri tools di navigazione.
– Non dormire mai in hotel o in altri alloggi a pagamento. Non soltanto per risparmiare soldi ma soprattutto
per condividere un tetto con persone di differenti culture, tradizioni, religione e da loro imparare
ad aprire la mente e completare il viaggio con storie ed esperienze.
– Risolvere ogni imprevisto sul posto. L’idea di abbandonare il viaggio e tornare a casa non è prevista.

PECULIARITÀ DEL VIAGGIO

– Pochissima esperienza motociclistica passata
– Nessuna conoscenza della meccanica
– Nessuna pianificazione. Vivere e pensare “day by day”
– Budget ridottissimo

IL MESSAGGIO

Motivare chi ci segue a battersi per i loro sogni. Mettere a fuoco una differente visione del mondo, ponendo attenzione alle persone, offrendo aiuto e solidarietà.
Manu e Ivana lo stanno facendo attualmente in Africa, nei tanti piccoli villaggi che incontrano lungo la strada.

LE PRINCIPALI SFIDE AFFRONTATE:

– Il test più duro: le montagne del Pamir in Tagikistan ( -20 ° C nelle zone più remote; strade che arrivano a
quasi 5.000 metri di altitudine).
– L’incidente peggiore: nella Patagonia cilena Ivana rompe una gamba e deve subire un intervento chirurgico
(9 viti + una coppia di piastre in titanio).
– Il Mal di montagna sugli altopiani boliviani.
– La delinquenza nelle principali città sudamericane (corruzione, narcotrafficanti, guerriglia…)
– L’incontro con animali pericolosi: tigri a Sumatra, orsi in Alaksa, serpenti e insetti velenosi in Australia e
Amazzonia.
– I territorio selvaggi della Patagonia Argentina.
– Le malattie tropicali nel Sud Est Asiatico, Centro America e zone amazzoniche. (malaria, denge o chikungunya)
– La solitudine
– La mancanza cronica di soldi.

GUARDA LA GALLERY

 

LEGGI ANCHE

IT – AreYouAnEXP

FOLLOW US

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI