Saluto Sue e mi dirigo verso Newhaven tramite la A27. Arrivo in anticipo e devo aspettare per un po’. La registrazione pre imbarco è andata liscia. Partiamo alle 10 del mattino e la traversata impiega 6 ore. Arrivo a Dieppe in Francia e impiego solo 10 minuti per timbrare il passaporto. Inizia a piovere subito dopo il mio arrivo e la strada secondaria che ho preso (D2915) è molto scivolosa. È stato un viaggio freddo e stancante a causa della pioggia e della strada stretta e trafficata con molti semafori e rotonde. Il limite massimo di velocità è di solo 70km all’ora. Arrivo a Parigi durante l’ora di punta e ci metto una vita a raggiungere la casa dei miei ospiti in Avenue Mozart. I miei ospiti, Mejar Zakhir Asni e sua moglie, Zirah mi danno il benvenuto a casa loro. Mejar è un Addetto Diplomatico per la Difesa all’Ambasciata Malese a Parigi e vivono qui da circa 3 anni.

 

16_Anita_GLOBAL DREAM RIDE_France

 

Questa è la mia seconda visita a Parigi. Durante la prima volta qui, non sono riuscita a visitare il Louvre, così ho colto l’opportunità di visitarlo questa volta. Ho fatto delle ricerche e ho scoperto che il momento migliore per vedere il museo è di Mercoledì e di Venerdì nel tardo pomeriggio, in quanto in quei giorni il museo resta aperto fino alle 8 di sera. Riesco a vedere la famosa Monna Lisa di Leonardo da Vinci senza dover sgomitare in quanto non c’erano molti visitatori.

Ho anche fatto rapporto presso l’Ambasciata Malese a Parigi a Sua Eccellenza Dato Ibrahim. Dopodiché ho condiviso la storia del mio viaggio con tutto lo staff e le loro famiglie.
Durante l’ultimo giorno a Parigi i miei ospiti mi hanno portata a visitare la città. È una giornata molto umida, ma ciononostante ho comunque apprezzato la visita in quanto Parigi è una città molto storica. Gli edifici sono preservati con cura perché ne godano i turisti e le generazioni future.
19_Anita_GLOBAL DREAM RIDE_France
Anita Yusof arriva in Francia - GIVI Explorer

Dopo quattro notti a Parigi devo congedarmi dai miei affettuosi e gentili ospiti e proseguire con il mio viaggio. Mejar Zakhir mi ha condotta all’uscita della città in quanto molte strade sono chiuse al traffico a causa della Paris Marathon Day tenutasi quella stessa mattina e non vorrei rimanere bloccata. Dopodichè continuo il percorso da sola, prendendo però una strada secondaria per evitare di pagare costosi pedaggi. Come l’altro giorno, è stato un percorso lento in quanto non posso guidare veloce su quel tipo di strada. Però la vista è piacevole.

Dopo aver percorso 350 km decido di prendere una strada a pedaggio altrimenti arriverei alla mia destinazione dopo il calar del sole. Sembra che alcuni tratti dell’autostrada siano esenti dal pedaggio, mentre altri siano a pagamento. Ogni volta che raggiungo un casello, una telecamera rileva la mia presenza e uno schermo mi mostra la cifra che devo pagare. È un sistema diverso da quello in Malesia. Finalmente raggiungo Tolosa dopo aver percorso 724 km attraverso N20 – D2020 – N20 in 10 ore e mezzo. Sono veramente esausta. Arrivo dritta a casa dei miei ospiti. La mia ospite Mejar Nurul ha studiato ingegneria nautica in questa città. Lei e suo marito mi portano fuori per una piccola visita a questa città piena di canali. Il tempo è molto freddo e ventoso, quindi non restiamo fuori a lungo e torniamo a casa.

Anita Yusof arriva in Francia - GIVI Explorer

L’EQUIPAGGIAMENTO CONSIGLIATO


PROSSIMA TAPPA:
ANDORRA

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI