Non mi sono tenuto il meglio per il finale … Ok, va bene, lo ammetto … l’ho fatto.

Sono partito con grandi aspettative e in qualche modo in 3 settimane, l’Isola di Smeraldo le ha superate.

Quando sono sceso dal traghetto, avevo già percorso 31.000 miglia (quasi 50.000 km).

Come di consueto, non avevo un programma. Volevo seguire i consigli dei locali e pianificare il mio percorso all’inizio di ogni giorno, perché in passato questo è stato il mio stile di viaggio per mesi. Sono arrivato a Lairne, Irlanda del Nord, in traghetto dalla Scozia. Con i cieli azzurri che rendono le colline verdeggianti lungo la costa sembrano una scena di una fiaba di Disney, che ho subito esplorato.

Ho seguito la riva seguendo il “percorso costiero” a nord. Non è difficile allontanarsi da strade e traffico qui. Ogni minuto o due, si passa una piccola strada a corsia singola che si snoda sulle colline. Non posso davvero descrivere a parole la magia di percorrere questa terra. C’è una sensazione che questo posto offre, che può solo essere sperimentata nella vita reale. Le prime tre ore, guidando la mia motocicletta in Irlanda, mi hanno fatto sorridere così tanto, che le guance hanno iniziato a farmi male.

Non mi ci è voluto molto per capire che ero in una terra popolata dalle persone più amichevoli del mondo. Ogni negozio, bar e ogni pub sono pieni di gente del posto che sembra volerti invitare nella loro vita: condividere con te la loro storia e, a sua volta, ascoltare la tua.
Non mi ci è voluto più di un giorno per realizzare l’altruismo degli irlandesi. Nei giorni precedenti, la zona era stata devastata da piogge torrenziali record. Molti ponti, strade e linee elettriche sono state distrutte.

Nonostante tutto, non vedo l’ora di sporcare i pneumatici, trovo una strada sterrata sulla costa nord, vicino a Malin Head. Mi sono detto che avrei seguito la strada, che sembrava in buone condizioni, e nel caso, sarei tornato indietro. Con l’aiuto della gravità, scendo per la strada che si sta progressivamente deteriorando. In fondo alla collina incontro una zona allagata. C’è una zona secca intorno ad una piscina d’acqua profonda almeno 1m. Con l’acqua sul lato sinistro e un argine sulla destra, ho tentato la mia fortuna. Mi sono avvicinato quando ho lasciato la bicicletta sul lato sinistro. In genere non è un grosso problema (sono abbastanza abituato al peso di questa moto) ma questa volta, sto combattendo contro il fango. Mentre raccolgo la bicicletta, usando la tecnica “face away, squat e solleva”, spingo lentamente la moto in discesa … giù sul terrapieno!
Sono distante molti chilometri dalla più vicina strada asfaltata. Alla fine metto da parte l’orgoglio e inizio a fare un’escursione. Sono già troppo lontano per tornare indietro, quindi decido di fare un’escursione nella direzione in cui ero originariamente diretto. Ci sono volute 5 miglia per arrivare alla città più vicina dove ho trovato due agricoltori che, dopo aver capito la situazione, hanno afferrato un verricello portatile, una corda e mi hanno portato alla moto sui loro ATV. Dopo avermi aiutato a sollevare la moto dalla fossa di fango e spingerla indietro, abbiamo capito che la migliore via d’uscita sarebbe stata seguendo il modo in cui sono entrato. Senza l’assistenza di questi ragazzi, sarebbe stato un problema!


L’avventura continua! Ogni singolo chilometro in Irlanda offre l’opportunità per una foto.

Ho girato intorno alla cima dell’isola, scendendo a sud lungo la costa atlantica frastagliata. La costa occidentale dell’Irlanda è sparsa con piccoli villaggi e città. Ognuno con la propria personalità. Il modo migliore per trovare le gemme nascoste è quello di fermarsi nei piccoli pub e caffè chiedendo indicazioni. A Donegal mi hanno mandato verso la Sleive League, Irlanda, dove scogliere enormi incontrano acque turbolente. Ha una frazione di turisti delle scogliere di Moher e la strada che conduce alla tappa è epica.

Sud, da Donegal, ho viaggiato a Achill Island. Non avevo idea di quanto fosse bella questa splendida isola. L’ostello dove sono stato, la Casa della Val Valley, è secolare e ha un proprio bar e ristorante. La musica dal vivo nel bar riscaldato da torba crea un ambiente che mi ha coccolato per due giorni e assicura un posto speciale alla Valley House, in cima alla lista dei miei migliori ostelli.

A sud dell’isola di Achill e nella contea di Mayo, si trova la penisola di Connemara, e a mio parere, il miglior punto motociclistico che il paese ha da offrire.

Ho passato due giorni qui prima di spostarmi a Galway, passati i due giorni sono poi tornato per guidare un po’ di più. E’ stato meraviglioso.

Dopo essermi detto con riluttanza che dovevo andare avanti, ho viaggiato verso sud raggiungendo il villaggio di pescatori di Dingle. Dingle è tutto ciò che si immagina del piccolo paese irlandese. Pub, piccoli negozi, gente del posto amichevole e scenari mozzafiato con il profumo di marea e pesce fresco. Non è stato difficile trovare le opportunità di fotografare qui. Scendendo a ovest dall’esterno della città, arriverete a fare un giro per le strade che si abbracciano sulla scogliera, con vedute dell’Oceano Atlantico.

Successivamente, l’anello di Kerry, Killarney e Cork fanno parte della zona meridionale dei miei viaggi sull’isola.

Il vero gioiello della penisola di Kerry non è la Ring Road, che è piena di autobus da turismo, ma Dunloe Gap. Una piccola strada che percorre il Parco Nazionale di Killarney. Non perdetevela.

Completo la mia vacanza in Irlanda il giorno del mio compleanno, festeggiando con gli amici a Dublino.
Dopo tre giorni in casa di Guinness e Jameson, è arrivato il momento di partire. 3 settimane e 2.000 miglia sono passate. Non ho mai lasciato un paese con una sensazione così forte di aver lasciato un piccolo pezzo del mio cuore.

Irlanda, sei fantastica!

IT – AreYouAnEXP

FOLLOW US

Newsletter subscription

NEWSLETTER SUBSCRIPTION

Terms and conditions


GIVI EXPLORER IS A GIVI PROJECT


Social

FOLLOW GIVI