GIVI S.P.A.
home >  consigli di viaggio >  Consigli per ogni meta >  Cile – info pratiche

Cile – info pratiche

Da soli o accompagnati?

Per intraprendere un viaggio in Cile, così come in tutti i Paesi dove la natura e i paesaggi incontaminati costituiscono gran parte del territorio, è consigliato il supporto di una guida locale.

Equipaggiamento moto

Indispensabili le valigie rigide con grande capacità di carico, ma anche borse interne dove poter alloggiare al meglio l’abbigliamento o l’attrezzatura foto/video. Consigliate taniche aggiuntive per il trasporto di carburante (soprattutto per tragitti off-road) e ancora accessori tecnici quali paramotore e paracoppa per evitare o ridurre al minimo spiacevoli inconvenienti durante la guida su sterrato. Il deserto nel Nord e la costa sono spesso ventosi dunque un buon parabrezza aumenta la protezione e riduce l’affaticamento. In caso di noleggio moto in loco verificare l’allestimento del mezzo e prevedere l’eventuale aggiunta di borse soffici da poter fissare sull’equipaggiamento esistente.

Ultimo consiglio per viaggiare in completa sicurezza.... Kit pronto soccorso, kit ripara gomme, gilet ad alta visibilità e casco della misura esatta (valutate sempre la possibilità di portarvi il vostro). A proposito, il casco in Cile è obbligatorio e si guida sulla destra.

Documenti personali e della moto

Per gli italiani, passaporto valido per almeno sei mesi e patente di guida internazionale (e comunque possibile guidare con patente italiana).
Se il viaggio per turismo non supera i 90 giorni non serve il visto.

Queste regole possono cambiare in funzione del Paese di origine.
Indispensabile è sottoscrivere una polizza che copra le spese medico/ospedaliere (sono alte e si pagano anche quelle di pronto soccorso) e l’eventuale rientro anticipato e che contempli anche il furto del bagaglio.

Se si importa o si arriva da Paese confinante con un veicolo di proprietà bisogna assicurarlo sul posto per la durata del viaggio (le assicurazioni estere non sono accettate). Per le importazioni temporanee è consigliato il Carnet di Passaggio in dogana (CPD); per gli italiani il sito di riferimento è quello di ACI.Le regole cambiano in funzione del Paese di origine.
In caso di ulteriori dubbi consultate il consolato/ambasciata del Cile in Italia o l’ambasciata Italiana in loco.
In lingua inglese, tedesco, spagnolo e portoghese è presente sul web il portale ufficiale dedicato al turismo in CILE: http://www.chile.travel/ all’interno del quale è anche possibile scaricare mappe dettagliate.

Aspetto sanitario

Il Cile non richiede particolari vaccinazioni ma è consigliato verificarlo prima di partire. I moto-viaggiatori italiani possono farlo attraverso il sito della Farnesina (area Viaggiare Sicuri) oppure contattando l’ambasciata locale, una volta sul posto (Ambasciata d’Italia – Santiago – numero di emergenza +56978098998).

Non dimenticate di sentire il medico curante, che conosce meglio di ogni altro il vostro stato di salute (per alcuni soggetti potrebbe essere utile la vaccinazione contro Epatite A, vista la frequenza dei casi registrati). Non sottovalutate l’aspetto altitudine: molte delle aree maggiormente visitate dai motociclisti si trova a quote piuttosto alte (spesso sopra i 3000 mt ed anche oltre 4000 – non consigliato per i portatori di alcune anemie).
In diverse zone del Paese sono stati registrati alcuni focolai di meningite meningococcica. Nelle regioni del centro e del sud è endemica la presenza di topi portatori del virus “Hanta”, che può contagiare l’uomo. Il virus ha una mortalità del 50%.

Informazioni sul virus e relative precauzioni da adottare possono essere reperite consultando il sito: https://www.conaf.cl/ degli uffici della CONAF (Corporaciòn Nacional Forestal).
La zanzara Aedes Aegypti, che se infetta e’ portatrice del virus Zika, non è presente nel Cile continentale.
L’unico territorio in cui e’ presente questa tipologia di zanzara e’ l’Isola di Pasqua.
Nel marzo 2023 e' stato confermato un caso di infezione umana causata dal virus dell'influenza aviaria A(H5), nella regione di Antofagasta. L'OMS raccomanda di evitare il contatto con animali malati o morti per cause sconosciute.

Situazione COVID-19

Per l’ingresso nel Paese, non é più richiesto un certificato di vaccinazione, né un test PCR negativo: per maggiori informazioni ed aggiornamenti, consultare il sito web https://saludresponde.minsal.cl/medidas-fronteras-nacionales/
A partire dal 1° ottobre 2022, il Cile è passato alla fase di apertura. Il “Pase de Movilidad” non é più necessario per accedere ai luoghi pubblici. La mascherina é obbligatoria solo nelle strutture sanitarie.
Poiché i provvedimenti subiscono continue revisioni, si raccomanda di verificare direttamente sul sito https://www.gob.cl/pasoapaso/ quali aree del Paese siano sottoposte a restrizioni.

Sicurezza

Nel 2019, si sono verificate manifestazioni e proteste, sfociate in numerosi episodi di violenza, nel contesto del c.d. "Estallido social" . Si raccomanda di esercitare massima cautela e di evitare luoghi di assembramento. A Santiago in particolare, meglio evitare il centro della citta' e le zone di Alameda/ Parque Bustamante/ Baquedano/ Plaza Italia, soprattutto nelle ore serali. Nel resto del Paese è preferibile evitare le periferie di tutte le maggiori città.
Gli episodi di criminalità quali furti e aggressioni sono in aumento: prestare particolare attenzione specialmente in prossimità dell'aeroporto internazionale Comodoro Arturo Merino Benitez di Santiago.
In generale, il consiglio è quello di non abbassare mai la guardia, in quanto spesso le rapine avvengono tramite tecniche di distrazione.

A causa della presenza di campi minati, anche se debitamente segnalati, si sconsiglia di avventurarsi a nord nelle zone di confine con Bolivia e Perù ed in quelle montagnose al confine con l’Argentina, se non accompagnati da una guida locale.
Campi minati si trovano anche all’estremo sud del Paese, nella zona di Bahía Azul dell’Isla Grande de la Tierra del Fuego, nonché, ancora più a sud, nelle seguenti isole: Isla Nueva, Isla Picton, Isla Deceit, Isla Freycinet e Isla Hornos.
Sono frequenti cambiamenti climatici anche repentini ed imprevisti che possono rendere difficili anche le escursioni giornaliere. E' obbligatorio accedere ai sentieri attraverso i punti segnalati dalla CONAF. Tale indicazione deve essere seguita nel proprio interesse, al fine di poter facilitare i soccorsi e le ricerche in caso di mancato rientro

Lingua, moneta & other tips

Lingue: spagnolo
Religioni: cattolica, evangelica
Moneta: Peso cileno (CLP). Il dollaro americano è comunque accettato ovunque ed è facile da cambiare. È possibile il prelievo bancomat presso le principali città.

Fuso orario: tra settembre e aprile è in vigore l'ora legale locale. Durante tale periodo la differenza oraria con l'Italia è di -4h; 6h quando in Italia vige l’ora legale, -5h nel resto dell’anno.
Prefisso per l’Italia: + 39 (se si effettuano chiamate da un’utenza cilena verso l’estero e’ necessario premettere al prefisso il numero di “Carrier”).
Prefisso dall’Italia: + 56

Rete elettrica: 220 volts. Wi-Fi service disponibile nelle maggiori città.
Ambasciata d'Italia a Santiago: Calle Clemente Fabres, 1050 - Providencia
Santiago, Cile - Tel: +56-2-24708400 - Cellulare emergenza: +56 9 78098998 -
E-mail: info.santiago@esteri.it

Automòvil Club de Chile (Acchi) - Antonio Varas n° 671 Providencia Santiago - tel: 0056 2 24957716 - e-mail: acchinfo@automovilclub.cl - sito web: https://www.automovilclub.cl/
Soccorso stradale: tel. 600 6000 600 - tel. 024311313 (con portatile)
In Italia
Per gli indirizzi e i recapiti delle Ambasciate e dei Consolati del Paese accreditati in Italia, consultare il sito del Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale

Carburante

In Cile non ci sono particolari problemi a livello di reperimento carburante, è relativamente facile trovare stazioni di rifornimento, ma è sempre meglio essere muniti di una scorta di carburante aggiuntiva, soprattutto in previsione di itinerari in fuoristrada.
Ad oggi (5 giugno 2023) il costo di un litro di benzina in Cile è pari a 1,477 euro/ 1,582 USD.

Quando viaggiare

Non esiste un periodo migliore degli altri per visitare il Cile. Molto dipende da quale sia l’itinerario prescelto in quanto, essendo un paese con una conformazione geografica estesa. I mesi estivi sono da dicembre a marzo, mentre l’inverno (australe ovviamente) da giugno ad agosto.

In ogni caso le temperature, soprattutto lungo la cordigliera delle Ande e nel deserto del Nord, sono molto variabili dal giorno alla notte, è dunque sempre consigliabile viaggiare con abbigliamento tecnico che possa garantire traspirabilità, ma anche protezione dal freddo. In caso di escursioni nelle zone più isolate del nord (deserto di Atacama) o sud del Cile (Patagonia), lasciate sempre indicazioni di dove intendete recarvi.

Noleggio moto

Motopatagonia

Tour guidati in Cile e Patagonia e noleggio moto con sede a Puerto Varas.
Telephone & WhatsApp
+56 9 42672861 ENG
+56 9 42672872 ESP
Email: info@motopatagonia.com

Horizonte tours

Tour motociclistici guidati in Cile.
Telefono: all for help:
+54 9387 4525864
+34 661084410
+49 (0)178 6958636
E-mail: info@horizonte-tours.com

Sede centrale:
Gauchos de Güemes, s/n
4401 Vaqueros, Salta, Argentina
Sito web: https://horizonte-tours.com

Contenuto aggiornato a maggio 2023